Termografia IR: per l’indagine termografica degli elementi strutturali

Indagine termografica degli elementi strutturali

La termografia IR è una tecnica diagnostica che permette in modo non distruttivo di fare un indagine termografica degli elementi strutturali degli edifici. La termocamera a infrarossi produce delle immagini termografiche in falsi colori associati ad ogni variazione termica grazie alle quali è possibile leggere le differenze di comportamento termico delle varie parti dell’edificio.

indagine termografica degli elementi strutturali
Dalla termografia IR si possono vedere gli elementi strutturali dell’edifcio (pilastri e solette) non visibili a occhio nudo

Grazie all’interpretazione di un esperto tecnico termografico, dalle immagini ottenute è possibile riconoscere i diversi materiali che compongono la struttura come mattoni, malta, pietre ecc. in base al loro differente comportamento termico oltre a quella di elementi strutturali come pilastri, architravi, archi di scarico e corpi metallici murati come putrelle, catene, chiavi, rinforzi.

Termografia IR prima di ristrutturare casa

Quando si è in procinto di ristrutturare casa o se sono necessari interventi di manutenzione ci si trova molto spesso ad avere la necessità di conoscere la collocazione degli elementi strutturali o di sapere i differenti materiali costruttivi che compongono il fabbricato, per intervenire in modo mirato pianificando gli interventi, grazie alla termografia IR è possibile ottenere ciò in modo veloce e soprattutto non distruttivo. Sapere i tipi di muratura presenti, la loro omogeneità, varietà, dimensione sono informazioni molto importanti dal punto di vista ingegneristico per operare in modo corretto con lo studio strutturale. Con la termografia possiamo sapere ad esempio l’orientamento delle travi,  la loro dimensione, l‘interspazio fra gli elementi, il loro numero, conoscere di conseguenza la distribuzione dei carichi, oppure è possibile evidenziare la presenza magari di vecchie aperture chiuse o altre informazioni utili.

Elementi strutturali nelle immagini termografiche

termografia elementi strutturali
Elementi strutturali ben visibili nell’immagine termografica

Nell’immagine termografica sopra riportata, grazie all’irraggiamento solare emergono sulla facciata gli elementi strutturali dell’edificio non visibili a occhio nudo: solette dei vari piani del fabbricato e pilastri che sono ad una temperatura inferiore rispetto alle tamponature perimetrali esterne. Ciò che si rileva è una differenza di temperatura dovuta alla diversa conducibilità termica delle parti strutturali in CA rispetto alle tamponature in laterizio. L’indagine termografica può essere molto utile anche all’interno dell’edificio, nelle immagini sotto riportate si vede l’orientamento del solaio. L’indagine termografica degli elementi strutturali può essere utilizzata anche nei seguenti casi:

  • Rilievi della morfologia (geometria delle strutture, modifiche e anomalie)
  • Rilievi del degrado degli elementi costruttivi e dello stato fessurativo di pareti ed altri elementi strutturali

La termografia degli elementi strutturali non presenta teoricamente limiti in fatto di materiali, in quanto ogni corpo più o meno caldo emette radiazioni elettromagnetiche in funzione della sua temperatura superficiale. La termografica degli elementi strutturali prevede tempi di esecuzione rapidi, è ha come unica necessità quella di essere eseguita in determinate ore del giorno ovvero preferibilmente nelle ore del tramonto dopo una giornata molto soleggiata per sfruttare il notevole scambio termico delle strutture con l’ambiente circostante, oppure quando è acceso il riscaldamento.

termografia ir
Nell’immagine termografica emerge la disposizione dei travetti del solaio

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.