VIDEOISPEZIONI: a cosa e a chi serve una videoispezione?

Non vi è mai capitato di sentire rumori strani o vibrazioni inconsuete provenienti da canne fumarie, tubazioni, condotte fognarie o cavedi difficilmente accessibili o nei quali non potete guardare direttamente dentro, senza capirne le cause?

In nostro soccorso in questi casi potrebbe essere utile una videoispezione. Di seguito viene spiegato di cosa si tratta, con quale strumentazione viene eseguita e quali possono essere gli scopi di tale intervento.

Strumentazione necessaria per fare le videoispezioni

La strumentazione ideale per l’ispezione e manutenzione in qualsiasi ambito di cavedi, è un endoscopio/videoscopio che fà una analisi ottica. Esso può ispezionare le zone danneggiate e/o ostruite di macchine e impianti, tubature, canne fumarie, camini, condotte fognarie ed altre cavità.

Videoispezione-canna-fumaria
Intervento di videoispezione

Lo strumento è costituito da una solida testina dove vi è posizionata una telecamera a colori, ad alta risoluzione che è anche resistente all’acqua. La testina dell’endoscopio è orientabile tramite comandi per poter localizzare con precisione le zone danneggiate o le eventuali imperfezioni. Essa è collegata ad un monitor, che permette di seguire in tempo reale le videoispezioni individuando così, già ad una prima visione, le possibili cause ricercate. Siccome la videoregistrazione è analogica e digitale è possibile salvare il file della videoispezione che potrà poi essere analizzato più nel dettaglio visionandolo quante volte si vuole sul proprio computer, è possibile anche estrapolare immagini significative dal filmato.

Le tipologie geometriche che si possono ispezionare sono svariate e i materiali che costituiscono il sito da ispezionare non rappresentano un limite.

perizia-di-videoispezione-torino
Videoispezione all’interno di una canna fumaria

Scopi delle videoispezioni

Come è già stato anticipato una videoispezione può essere utile per localizzare guasti, ostruzioni, sconnessioni e perdite o visionare le condizioni di:

canne fumarie e camini;

condotti di aerazione;

tubazioni fognarie;

canali di scarico delle acque piovane;

scarichi domestici (di bagni e cucine);

impianti tecnologici;

videoispezione-tubi-torino Videoispezioni canne fumarie
Ostruzione rilevata durante la videoispezione

cavedi di murature a cassa vuota.

Videoispezione canna fumaria

E’ bene sapere che se le canne fumarie non vengono regolarmente pulite e quindi non viene fatta una corretta manutenzione, queste possono incendiarsi per la presenza di fuliggini e/o di sostanze che si formano a causa di una cattiva combustione.

Solitamente l’incendio di una canna fumaria si sviluppa vicino all’imbocco della stufa o del caminetto e si propaga verso l’alto con la fuoriuscita di fiamme dal camino.

In questo caso la videoispezione serve sia per prevenire l’incendio e quindi controllare la presenza di depositi all’interno della canna fumaria; sia in seguito ad un incendio per controllare che non si siano verificati danni e/o rotture degli elementi che costituiscono la canna fumaria.

Difetti dei materiali, lesioni, rotture o crepe della canna fumaria possono provocare esalazioni di gas tossici nei locali delle abitazioni e creare seri pericoli per la salute e per la vita delle persone, è quindi importante assicurare la perfetta tenuta della canna fumaria.

La videoispezione quindi serve a verificare e garantire l’affidabilità della canna fumaria e controllare la necessità di provvedere ad eventuali opere di manutenzione (interventi di pulizia) o di intubaggio.

Infine la videoispezione può servire anche ad accertare la presenza di nidi di animali nel condotto, che lo potrebbero ostruire.

E’ importante che al termine dell’intervento venga rilasciata una relazione dettagliata dell’indagine effettuata, a firma di un professionista nella quale siano descritte le analisi e verifiche condotte per avere un riscontro concreto che attesti le cause ricercate.

Uso e vantaggi della videoispezione

Sicuramente il principale vantaggio di usare questo metodo per ricercare le cause di un problema verificatosi è quello di effettuare una indagine NON invasiva.

Una Perizia, redatta da un professionista, risultante di una videoispezione è utile per contestare lavori mal eseguiti, per la ricerca puntuale delle cause e quindi per la successiva pianificazione degli eventuali interventi di restauro.

 

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.