Sponsor of Consulenza Tecnica Esperti SOS Casa Check UP

Ecobonus e Sismabonus al 110% nel Decreto Maggio 2020

Detrazioni Fiscali al 110%: come ristrutturare casa gratis, col nuovo decreto Ecobonus e Sismabonus al 110% potrà essere una realtà vediamo come.

Entro questa settimana il governo dovrebbe chiudere il così detto Decreto Maggio che prevede Sismabonus ed Ecobonus per ristrutturazioni al 110%, cioè una serie di detrazioni del 110% per le opere e gli impianti di ristrutturazione volti al risparmio energetico e alla tutela ambientale degli edifici.

Tali misure sono volte a sostenere, in questo difficile periodo di grave crisi economica e sociale, l’economia messa in ginocchio dall’emergenza Covid-19.

Quali lavori riguarda il Bonus al 110%?

Il Bonus 110% riguarderà i lavori realizzati in una casa di proprietà volti al risparmio energetico e all’adeguamento antisismico.

Detrazioni Fiscali al 110% ecobonus 2020 sismabonus

Nelle Detrazioni Fiscali al 110% rientrano le ristrutturazioni, ma con alcune condizioni.

Quindi Ecobonus e Sismabonus passano da un’aliquota del 65% e 50% attuali ad un’aliquota del 110% ed è previsto un Super bonus anche per restaurare le facciate.

“Inoltre, se congiuntamente ad un’opera strutturale di riqualificazione energetica o di messa in sicurezza degli edifici, la famiglia vorrà svolgere altri lavori di riqualificazione energetica, restaurare la facciate esterna dell’edificio o installare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica tutti i lavori riceveranno una detrazione fiscale pari al 110%”.

Secondo quanto affermato dal Governo “Inoltre, se congiuntamente ad un’opera strutturale di riqualificazione energetica o di messa in sicurezza degli edifici, la famiglia vorrà svolgere altri lavori di riqualificazione energetica, restaurare la facciate esterna dell’edificio o installare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, tutti i lavori riceveranno una detrazione pari al 110%”.

Ristrutturare a costo zero con la cessione del credito d’imposta

Il decreto inoltre prevede la possibilità per le famiglie di effettuare interventi nelle proprie case a costo zero, grazie a un credito d’imposta del 110% alle imprese che eseguiranno i lavori.

Sarà perciò possibile realizzare lavori di ristrutturazione semplicemente vendendo la detrazione fiscale all’impresa che realizza i lavori senza tirare fuori soldi.

In particolare la nota specifica: “se una famiglia effettuerà lavori sulla propria abitazione che ricadono all’interno degli interventi sopra elencati per un importo pari a 1000 euro, riceverà al momento della dichiarazione dei redditi una detrazione pari al 110% del costo dei lavori (in questo caso quindi 1100 euro), che potrà usare in compensazione in cinque quote annuali di pari importo. Mettendo in sicurezza il proprio edificio da un punto di vista sismico, ad esempio, con dei lavori di un valore complessivo pari a 1000 euro, si riceverà dallo Stato una detrazione pari a 1100 euro”.

Imprese e credito d’imposta: le novità

Detrazioni Fiscali 2020

La Detrazione Fiscale al 110% riguarda anche gli impianti solari e gli accumulatori solari

Le imprese potranno utilizzare il credito d’imposta, ceduto da chi ha commissionato i lavori tramite sconto in fattura in compensazione in cinque quote annuali oppure in alternativa potranno cederlo a terzi per ottenere subito la liquidità necessaria.

Il decreto quindi dovrebbe modificare anche le norme riguardanti la cedibilità delle detrazioni, permettendo sia la cessione agli istituti bancari, prima vietata, sia un numero di passaggi superiore alle due cessioni, l’obiettivo del governo è di dar sì che “l’impresa non si trovi mai senza la liquidità necessaria a coprire i propri costi, e che quindi possa cedere il più velocemente possibile e ad un prezzo sostenibile (comunque non inferiore al 100% del valore della fattura) il credito a banche o a grandi imprese”.

Detrazioni fiscali al 110% per lavori fino al 31 dicembre 2021

La bozza del Decreto Maggio prevede “di incrementare al 110% l’aliquota di detrazione spettante a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici con riferimento alle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, nonché di interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici effettuati dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2021″.

Per le famiglie: maxi detrazione al 110% o sconto del 100% sulla fattura

Consulenza Architetto per Detrazioni Fiscali 2020

Meglio affidarsi alla Consulenza di un Architetto Detrazioni Fiscali al 110%

Quindi le possibili opzioni per le famiglie che desiderano ristrutturare casa, previste nella bozza del nuovo decreto sono 3:

  • anticipare la spesa per i lavori e recuperarla, grazie alla maxi detrazione fiscale al 110%, in rate per 5 anni;
  • cedere il credito d’imposta all’impresa, quindi ottenere lo sconto del 100% sulla fattura senza dover tirare fuori soldi. L’impresa, a sua volta, potrà utilizzare la somma in compensazione sul pagamento delle imposte o cederlo a terzi;
  • anticipare la spesa per i lavori, con successiva cessione del credito d’imposta alla banca o ad altri intermediari finanziari, in modo da poter ottenere subito il rimborso della spesa sostenuta.

Se ti servono maggiori informazioni senza impegno non esitare a contattarci potremmo poi valutare una Consulenza Tecnica per redigere un progetto per gli interventi che possono rientrare nelle Detrazioni Fiscali al 110% ed evitare che i lavori siano fatti male.

Lascia un Tuo Commento