Sponsor of Consulenza Tecnica Ingegnerie Architetti Esperti SOS Casa Check UP
STIAMO CERCANDO COLLABORATORI ZONA IVREA (TO)
Se sei un Ingegnere, Architetto o Geometra, manda la tua candidatura con CV a info @ starchetipo.it.

LAVORI NON ESEGUITI A REGOLA D’ARTE

0
1478

LAVORI FATTI MALE O LAVORI NON ESEGUITI A REGOLA D’ARTE

Parlando di lavori non eseguiti a regola d’arte pare quasi di utilizzare un modo di dire così inflazionato ed abusato che sembra quasi che si sia perso il suo significato originario.Direzione-Lavori-Controllo-Lavori-male-eseguiti

Ma la domanda ricorrente di molti è: «che cosa diavolo vuol dire “non a regola d’arte“?»

Ricercare una definizione di lavoro fatto male o lavoro non fatto a regola d’arte non è semplice, perché è essa stessa sfuggente, apparentemente indeterminata ed è sempre possibile dare più d’una definizione della locuzione “fatto a regola d’arte”.

Prima di spiegare come valutare se un lavoro è fatto a regola d’arte ed eventualmente come procedere: prima alla contestazione dei lavori non eseguiti a regola d’arte e poi come ottenere un risarcimento, è bene partire dalla definizione di cos’è un lavoro eseguito a regola d’arte.

contollo-lavori-non-eseguiti-a-regola-d-arte

Controllo dei Lavori Male Eseguiti

DEFINIZIONE di “a regola d’arte”: L’espressione  individua l’insieme di tecniche e procedure corrette per l’esecuzione dei lavori, in genere lavori di tipo artigianale per la realizzazione di manufatti di vari a tipologia.

Per “Arte” si deve intendere la categoria professionale di appartenenza del lavoratore che nello svolgimento del suo compito è tenuto a seguire le “regole” tipiche di quel mestiere,

La definizione di “a regola d’Arte” risale proprio al tempo delle Corporazioni, che predisponevano minuziosi regolamenti per ogni tipo di lavoro da eseguire spiegando nel dettaglio l’utilizzo dei vari materiali, degli strumenti di lavoro, delle procedure e soluzioni operative volte ad ottenere il massimo della qualità possibile per il lavoro, il prodotto o del servizio complessivo.

Il requisito di conformità alla regola dell’Arte dell’esecuzione di un lavoro o di una prestazione professionale trova un ampio uso nel diritto privato pur mancando di fatto una esplicita definizione normativa che chiarisca una valenza giuridica della “regola” a cui fare riferimento.

La valenza giuridica della locuzione “a rego