MUFFA IN CASA? Soluzione:Ventilazione Meccanica Controllata

Per i problemi di MUFFA IN CASA una possibile soluzione può venire dalla Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) degli abbienti, ma l’importante è che sia ben progettata e valutata caso per caso.

MUFFA-IN-CASA-analisi-termografica
Analisi termografica della presenza di muffa in casa per definirne l’estensione anche nel infrarosso e ricercare le possibili soluzioni

Vediamo dunque alcune soluzioni innovative per i problemi di condensa superficiale e muffa sulle pareti di casa partendo dal comprendere i veri problemi e le loro cause.

Il problema della muffa in casa sulle pareti e sui muri dipende da vari fattori tra cui i principali sono:

  • presenza di ponti termici
  • isolamento termico delle pareti non uniforme
  • umidità dell’aria
  • mancanza di una adeguata ventilazione

Paradossalmente il problema della muffa in casa è sempre d’attualità anche nelle case nuove o appena ristrutturate, anzi vista la crescente richiesta del mercato di avere case di classe energetica alta che consumano sempre meno progettisti e costruttori poco accorti si dimenticano che non è sufficiente isolare le pareti con molto isolante o sigillare le case per avere edifici confortevoli e a basso consumo.

Magari si divengono edifici a basso consumo ma allo stesso modo diventano insalubri e quasi invivibili per la presenza diffusa di muffe e condense sulle pareti.

Più s’isolano termicamente i muri di una casa e più è necessario porre attenzione ad ogni ponte termico per evitare che nei punti più freddi si depositi l’eccesso d’umidità presente nell’aria  Più si mettono serramenti di porte e finestre ben isolati e sigillati e meno si avranno ricambi d’aria nei locali e dunque maggiori possibilità di formazioni di condense e muffe sulle pareti.

Spesso capita, infatti, che nelle ristrutturazioni si decida di cambiare i vecchi serramenti di porte e finestre con nuovi serramenti ad alta efficienza termica e di tenuta all’aria senza intervenire sull’involucro dell’edificio.

Questo comporta che non si eliminano i ponti termici dell’abitazione e al contempo si riducono i ricambi d’aria che naturalmente prima avvenivano attraverso gli spifferi delle porte e delle finestre. Si sono di fatto accentuati due dei principali problemi che portano ad avere la muffa in casa su muri e pareti.

Discorso analogo avviene per le nuove costruzioni, maggiore è la classe energetica dell’edificio e più è necessario isolare le pareti e rendere ermetici i singoli locali della casa, tant’è che per avere ad esempio una casa certificata CasaClima è necessario eseguire le prove di tenuta all’aria con il Blower Door Test, che misura appunto il grado di tenuta all’aria dell’edificio.

Vi sono soluzioni al problema della muffa in casa?

Se avete provato a segnalare il problema della muffa in casa al un costruttore che vi ha realizzato la casa vi sarete certamente sentiti dire dovete aprire le finestre! per avere un ricambio d’aria dei locali ed eliminare la possibilità di deposito delle condense e la successiva formazione di muffa.

E’ chiaro che quella non può essere di certo una soluzione! Infatti, da un lato si cerca di risparmiare isolando termicamente le case ed installando infissi di porte e finestre a perfetta tenuta poi si aprono le finestre per far uscire aria e calore al solo fine di arieggiare gli ambienti è un controsenso assurdo.

I ricambi d’aria è ovvio che possono ridurre la possibilità di formazione delle muffe, ma quanti ne devo fare e a che costo? Se l’edificio che magari mi hanno venduto in una classe A o B per essere confortevole e garantire un comfort termico e igrometrico necessita di tale procedura di apri e chiudi le finestre allora è chiaro che qualcosa non funziona o la reale classe energetica dell’edificio va rivista o manca qualche cosa nell’edificio.

La ventilazione meccanica controllata permette di aerare i locali evitando la formazione di condensa e muffe sulle pareti interne ma questa deve essere progettata ed installata in modo oculato.

 Ventilazione Meccanica Controllata con Recupero di Calore

 

ventilazione-meccanica-controllata-con-recupero-di-calore
La ventilazione meccanica controllata con recupero di calore può aiutare a risolvere i problemi di muffa in casa senza disperdere calore.

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA PER EDIFICI NUOVI

La Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) può essere realizzata in vari modi, negli edifici nuovi di classe energetica alta dalla B in su, sarebbe bene che fosse pensata e realizzata assieme all’edificio sin dalle sue fasi iniziali mediante vari sistemi di canalizzazione dell’aria sia in aspirazione sia in mandata.

Il tutto collegato ad un sistema centralizzato di trattamento dell’aria con scambiatore di calore per il recupero energetico del calore dall’aria che viene espulsa dai locali per cederlo all’aria che si introduce nei locali stessi od in altri.

La Ventilazione Meccanica Controllata con Recupero di Calore consente dunque di gestire in modo automatico i ricambi d’aria nella casa senza per questo nè perdere energia e calore per via della fuoruscita dell’aria calda dei locali nè avere una persona che più volte al giorno si preoccupi di aprire e chiudere le finestre di casa per garantire la corretta ventilazione degli ambienti.

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA PER EDIFICI RISTRUTTURATI O ESISTENTI

Nel caso di edifici esistenti, appena ristrutturati o nei casi in cui non è possibile ricavare spazio per i condotti dell’aria, è pensabile installare dei particolari ventilatori che estraggono o portano aria ai locali direttamente attraverso la parete esterna del locale.

Questi apparecchi per il ricambio d’aria se dotati di recuperatore di calore funzionano alternativamente in estrazione, accumulando in un elemento ceramico interno il calore dell’aria che fuoriesce, ed in fase di immissione dell’aria dall’esterno  cedono il calore accumulato all’aria immessa e filtrata.

Per poterli adattare a diversi spessori del muro esterno su cui si possono installare, questi tipi ventilatori meccanici con recupero di calore sono generalmente dotati di un condotto telescopico regolabile detto passamuro.

Il vantaggio di questi sistemi ventilazione meccanica controllata con recupero di calore è quello di essere facilmente installabili e regolati da un’unica centralina che ne gestisce il funzionamento in modo programmabile a piacere.

Il beneficio per i problemi di muffa in casa è notevole ma occorre installare quelli più adatti alle proprie necessità che vanno opportunamente valutate.

In definitiva per tutti gli edifici è consigliata l’installazione di un sistema di ventilazione ad azionamento meccanico, che garantisca:

  • per ogni alloggio residenziale un ricambio d’aria medio giornaliero pari o superiore a 0,25 vol/h;
  •  per le destinazioni d’uso diverse da quella residenziale, i valori di ricambi d’aria dipendono dall’affollamento e vanno calcolati secondo quanto disciplinato dalla normativa tecnica UNI 10339.

Esistono comunque vari tipi di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC): VMC a flusso singolo, VMC a doppio flusso, VMC con recupero di calore, VMC a portata fissa, VMC a portata variabile, VMC con controllo igrometrico, ecc.. se hai problemi di muffa in casa e vuoi approfondire leggi anche: Tipi di Ventilazione Meccanica Controllata.

Se vuoi una consulenza tecnica per i problemi di muffa in casa o per scegliere il sistema di Ventilazione Meccanica Controllata più adatto alla tua abitazione contattaci qui.

byIng. Fabrizio SALAMANO

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.