Sponsor of Consulenza Tecnica Ingegnerie Architetti Esperti SOS Casa Check UP

PROCEDURA PER ACCEDERE AL SISMABONUS 110%

Vediamo la procedura per accedere al sismabonus 110% cercando di fare chiarezza sui vari adempimenti necessari per l’ottenimento della detrazione fiscale al 110% del costo dell’intervento compresi i costi di progettazione del sismabonus 110% e degli studi preliminari. Ecco dunque una Guida pratica al Sismabonus 110%
0
73
PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Procedura per sismabonus 110% ingegnere esperto a Torino Milano Ivrea Biella Cuneo Asti PIEMONTE LOMBARDIA LIGURIA VALLE D'AOSTA

PROCEDURA PER ACCEDERE AL SISMABONUS 110%

Procedura per accedere al sismabonus 110%: Con la conversione in legge del Decreto Rilancio (legge 77/2020 di conversione del DL 34/2020) è diventato operativo il Superbonus 110%, una detrazione fiscale potenziata per le spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione che anche migliorano l’efficienza energetica degli edifici e/o che ne riducono il rischio sismico.

In questo articolo cercheremo di fare un approfondimento sul Sismabonus 110%, visto dal lato pratico con particolare riferimento agli interventi di protezione antisismica da attuare per poter accedere alla detrazione fiscale o allo sconto in fattura del 100%, alla luce delle novità introdotte dal Decreto Rilancio e alle procedure da attivare affinché si possa accedere agli incentivi fiscali potenziati.

Sismabonus prima del Decreto Rilancio

PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Procedura per sismabonus 110% ingegnere esperto a Torino Milano Ivrea Biella Cuneo Asti PIEMONTE LOMBARDIA LIGURIA VALLE D'AOSTA

PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Procedura per sismabonus 110% Architetto/ingegnere esperto a Torino Milano Ivrea Biella Cuneo Asti PIEMONTE LOMBARDIA LIGURIA VALLE D’AOSTA

Il Sismabonus era già operativo prima del Decreto Rilancio ed era già un’occasione interessante che permetteva di rendere più sicuri gli edifici ricadenti in zone a rischio sismico sino alla classe di rischio 3. Ora che con il Decreto Rilancio sono stati potenziati al 110% sono una vera e propria opportunità per tutti da non perdere.

Il Sismabonus è un incentivo per l’adozione di misure antisismiche su immobili residenziali o adibiti ad attività produttive situati in zone sismiche a rischio alto, medio alto e medio basso (zone 1, 2 e 3).

Gli incentivi Sismabonus già attivi prima del Decreto Rilancio prevedono una detrazione fiscale variabile dal 50% fino all’85% della spesa sostenuta a seconda del livello di miglioramento sismico ottenuto: l’incentivo, ancora presente oggi tende a premiare maggiormente gli interventi che ottengono risultati più efficienti a fronte di un maggior investimento economico da parte del proprietario fa crescere la percentuale di detrazione.

Una differenza del Sismabonus NON al 110% sta nella possibilità di portare in detrazione le somme in 10 anni e non solo in cinque.

Con il Sismabonus Rilancio la detrazione è stata portata per tutti al 110%

Attualmente pare si parli molto di più dell’Ecobonus 110% mentre pare un po’ più snobbato il Sismabonus 110% ma le opportunità del Sismabonus sono per gli edifici in zone sismiche  1,2 e 3 un’opportunità che permette di trainare altri interventi magari non raggiungibili con l’Ecobonus.

All’atto pratico le casistiche e possibilità di intervento sono molteplici e l’applicabilità del Superbonus richiede un’attenta valutazione e scelta degli interventi più efficaci fatta da parte di tecnici abilitati come può essere un ingegnere esperto Sismabonus e strutture e/o un Architetto esperto in cappotti termici che assieme possono dare la soluzione integrata ottimale.

PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Procedura per sismabonus 110% ingegnere esperto a Torino Milano Ivrea Biella Cuneo Asti PIEMONTE LOMBARDIA LIGURIA VALLE D'AOSTA

PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Procedura per sismabonus 110% : Come migliorare la sicurezza della propria abitazione. a Torino Milano Ivrea Biella Cuneo Asti PIEMONTE LOMBARDIA LIGURIA VALLE D’AOSTA

Il Sismabonus 110% contrariamente a quanto era previsto prima, ora non richiede uno specifico passaggio di classe di rischio sismico, ma richiede piuttosto l’asseverazione dell’avvenuto miglioramento della prestazione antisismica della struttura fatta da parte di un ingegnere o architetto.

Vediamo dunque di approfondire in particolare il Sismabonus 110% per gli interventi di protezione antisismica mettendo in evidenza le novità introdotte dal Decreto Rilancio e le procedura per accedere al sismabonus 110% da avviare affinché si possa accedere agli incentivi fiscali potenziati.

PROCEDURA PER ACCEDERE AL SISMABONUS 110% in breve

Analisi preliminari per valutare la convenienza e applicabilità del SISMABONUS 110%:

  1. VERIFICARE LA ZONA SISMICA D’APPARTENENZA: Le opere devono essere realizzate su edifici che si trovano nelle zone sismiche 1, 2 e 3.
  2. VERIFICARE CHI PUÒ USUFRUIRE DEL SISMABONUS AL 110%: Il Sismabonus è un’agevolazione fiscale che può essere fruita per interventi di ristrutturazione realizzati su tutti gli immobili di tipo abitativo o utilizzati per attività produttive sia dai soggetti passivi IRPEF sia dai soggetti passivi IRES che sostengono le spese per gli interventi agevolabili.
  3. VALUTARE QUALI SPESE RIENTRANO NEL SISMABONUS AL 110%: Tra le spese detraibili oltre costo dei lavori rientrano anche quelle effettuate per il tecnico incaricato di valutare la classificazione e la verifica sismica delle strutture prima e dopo l’intervento oltre al costo dell’ingegnere che ha farà il progetto antisismico delle strutture.
  4. VALUTARE IL LIMITE MASSIMO DI SPESE PER IL SISMABONUS AL 110%: La detrazione va calcolata su un ammontare complessivo di 96.000 euro per ogni unità immobiliare
  5. VALUTARE LA PROPRIA CAPIENZA FISCALE: Il costo che si sosterrà per i lavori di miglioramento antisismico si potrà detrarre per ciascun anno deve essere ripartito in 5 quote annuali di pari importo, nell’anno in cui sono state sostenute le spese e in quelli successivi.
  6. VALUTARE LO SCONTO IN FATTURA DEL 100%: Una possibilità per i non capienti fiscalmente ovvero per coloro che avendo un basso reddito non potrebbero usufruire dei vantaggi fiscali va accuratamente valutata, magari con l’aiuto del proprio tecnico incaricato.
  7. SCEGLIERE ED INCARICARE UN CONSULENTE ESPERTO IN SISMABONUS 110%: Sicuramente non potete fare tutto da soli e vi servirà in ogni caso un ingegnere strutturista o un architetto esperti detrazioni fiscali, dunque il consiglio è quello di incaricarlo il prima possibile per farvi assistere in ogni decisione e valutazione preliminare (Vi ricordo che è una consulenza gratuita in quanto può applicarsi lo sconto del 110%).

PROCEDURA PER ACCEDERE AL SISMABONUS 110% La Documentazione da produrre

PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Procedura per sismabonus 110% ingegnere esperto a Torino Milano Ivrea Biella Cuneo Asti PIEMONTE LOMBARDIA LIGURIA VALLE D'AOSTA

PROGETTO MIGLIORAMENTO ANTISISMICO Come ridurre il rischio sismico degli edifici.

La pratica Sismabonus deve essere consegnata insieme alla pratica edilizia, SCIA o PdC, pena la decadenza dal diritto di poter usufruire della detrazione fiscale e deve includere la seguente documentazione:

  • Asseverazione di cui all’art.4 del DM 24/2020 – Allegato B del DM Sismabonus, Fatta dal ingegnere incaricato per il miglioramento sismico.
  • Relazione illustrativa dell’attività conoscitiva svolta e dei risultati raggiunti PRE-intervento, Fatta dal ingegnere incaricato per il miglioramento sismico.
  • Relazione illustrativa dell’attività conoscitiva svolta e dei risultati raggiunti, inerenti la valutazione relativa alla situazione POST-intervento. Fatta dal ingegnere incaricato per il miglioramento sismico.

PROGETTO PER IL MIGLIORAMENTO SISMICO E SISMABONUS 110%

Con il Sismabonus 110% non è più necessario dimostrare il passaggio di classe sismica, tuttavia pare opportuno che il progetto antisismico da depositarsi debba tenere in conto degli interventi fatti per migliorare le prestazioni sismiche dell’edificio che possono essere:

  • progetto di interventi di miglioramento locale anche di parti non strutturali dell’edificio:
  • progetto di interventi di demolizione e ricostruzione;
  • progetto di miglioramento delle strutture.

 

Leave a reply