TEST: Verifica la Contabilità del tuo Condominio, se è trasparente?

verifica-contabilita-spese-condominio

Scopri il grado di trasparenza ed affidabilità della gestione contabile del Tuo Condominio, rispondendo a 10 domande!

verifica della contabilità del condominioI quesiti che ti saranno posti qui di seguito per fare il test si basano sulla buona gestione della contabilità dei condomini, elaborate partendo dalle regole di buona prassi contabile contenute nelle “Linee guida sul rendiconto condominiale” elaborate dall’ ANACI e da un Ordine dei Commercialisti ed esperti contabili.

Può costituire dunque un elemento di prima autovalutazione oggettiva sulla metodologia di tenuta della contabilità del proprio condominio.

[QUIZ-START targeturl=”https://www.sos-casa-check-up.it/risultato-test-verifica-contabilita-condominio-e-trasparente”]

[QUIZ-QUESTION text=”01. RENDICONTO ANNUALE: Il consuntivo è redatto secondo il criterio di competenza? “]

controllo-gestione-condominioIl criterio di competenza è una scelta fondamentale per la trasparenza: entrate e uscite vengono riportate senza eccezioni se riguardano l’anno oggetto del bilancio, anche se sono state versate o pagate in anni diversi.

Così il quadro reale della situazione economica è assicurato.

Se non si riportano crediti e debiti per i singoli condomini o fornitori nell’anno di competenza con richiamo negli anni successivi, si perde in trasparenza di bilancio condominiale.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, le singole spese e le entrate sono inserite nel bilancio annuale in modo chiaro.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Pare di si ma la documentazione non è molto chiara.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, nel bilancio del condominio non è chiaro come sono inserite le entrate e uscite” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, nel bilancio del condominio si trovano spese e/o entrate di altri anni” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”02. RENDICONTO ANNUALE: Il consuntivo o bilancio annuale del condominio riporta, per ogni categoria di costo, le spese preventivate, quelle a consuntivo e il conguaglio?”]

controllo-contabilità-condominialePer la trasparenza è sempre bene mostrare nel bilancio condominiale le spese divise per categoria (ad esempio, spese per la piccola manutenzione, spese straordinarie, per il custode, ecc.) evidenziando i costi messi in preventivo, i costi a consuntivo e l’eventuale conguaglio finale sulle singole voci di spesa.

Grazie all’informatica, già oggi quasi tutti i consuntivi condominiali seguono o dovrebbero seguire questo criterio.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, per ogni spesa o categoria di spesa condominiale è possibile facilmente confrontare preventivo consuntivo.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Pare di si ma la documentazione di spesa è incompleta.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, nel bilancio consuntivo del condominio non vi è chiarezza sul confronto preventivo-consuntivo ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, nel bilancio consuntivo del condominio non c’è alcun confronto preventivo-consuntivo delle spese” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”03. STATO PATRIMONIALE:> Sono riportate le situazioni di cassa e banca al 31 dicembre o a fine esercizio, con annotate entrate,e uscite e saldo per entrambe?”]

controllo-su-operato-dell-amministratoreL’allineamento dei dati è un fattore centrale della contabilità ordinata di qualunque attività, purtroppo questa non sempre è presente nella contabilità condominiale.

Il registro della situazione di cassa con annotazione di entrate e uscite e del conto corrente intestato al condominio deve sempre esser tenuta aggiornata dall’amministratore è riportata a fine esercizio (al 31 dicembre anche se l’esercizio condominiale è “a cavallo” dell’anno (cioè ad es. da maggio ad aprile).

La tenuta del registro di cassa e dei conti bancari (non si deve esibire solo l’estratto conto bancario a cui mancano parecchi informazioni utili alla trasparenza dei conti)

Grazie all’informatica, già oggi quasi tutti i consuntivi condominiali seguono o dovrebbero seguire questo criterio.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, per ogni spesa o categoria di spesa condominiale è possibile facilmente confrontare il preventivo con il consuntivo.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, è però possibile solo il confronto generale non voce per voce.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, lo stato patrimoniale della cassa non è monitorato vi è solo l’estratto conto della Banca del condominio. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non sono forniti né il dettaglio di cassa né il dettaglio dell’estratto conto” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”04. STATO PATRIMONIALE:> Nello stato patrimoniale del condominio sono evidenziati in dettaglio tutti i debiti e i crediti?”]

analisi-bilancio-condominioNell’attivo del Condominio, oltre alla liquidità, vanno indicati anche tutti i crediti, evidenziando quelli sorti in anni pregressi e distinguendo quelli sorti da conguagli, quelli frutto di morosità e quelli contestati da fornitori o condomini.

Nelle passività rientrano i debiti verso i fornitori, quelli fiscali e previdenziali, per conguagli, i depositi cauzionali e i fondi.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, sono dettagliati sia i debiti sia i crediti con relativa giustificazione.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, sono indicati debiti e crediti, ma senza dettagliata giustificazione.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, debiti e crediti del condominio non sono riportati solo in totale senza dettaglio. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non compaiono né crediti né debiti” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”05. SITUAZIONE DI CASSA:  È presente il dettaglio di tutte le spese e degli incassi del Condominio avvenuti nell’anno?”]

verifica-spese-condominio-cassaNel rendiconto o bilancio annuale del condominio dovrebbe essere ricostruita tutta la movimentazione effettiva passata attraverso la cassa.

Per farlo, l’unico riferimento dev’essere il «libro di cassa» dove l’Amministratore deve annotare tutti gli incassi e gli esborsi indicandone provenienza o destinazione oppure, in caso di utilizzo della partita doppia, quelli risultanti dalle scritture che hanno comportato un movimento finanziario.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, per ogni spesa o entrata è correttamente indicata e giustificata nel <libro di cassa> .” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, c’è una lista delle spese e degli incassi ma non è ben dettagliata.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, è indicato solo il saldo di cassa con poche macro voci. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non c’è o non è fornito il <libro di cassa>” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”06. SITUAZIONE DI CASSA: Le singole voci e gli importi inseriti nella situazione di cassa si trovano anche nel consuntivo e nello stato patrimoniale?”]

perizia-contabilità-condominioLa situazione di cassa è un prospetto che rappresenta la movimentazione finanziaria che ha determinato la variazione della consistenza di cassa.

I totali espressi in questo prospetto devono “ritrovarsi” identici nel consuntivo e nello stato patrimoniale: ecco perché è un documento di controllo fondamentale.

Senza il «libro di cassa» i controlli sono molto difficoltosi e di difficile ricostruzione.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, i saldi di spesa e delle entrate si ritrovano facilmente nel bilancio consuntivo.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, i saldi di spesa e delle entrate ci sono ma non è facile fare confronti con il <libro di cassa>.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, c’è il <libro di cassa> ma non vi è corrispondenza precisa con il consuntivo annuale” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non c’è o non è fornito il <libro di cassa>” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”07. RIPARTO CONSUNTIVO: Nel bilancio consuntivo viene indicata l’attribuzione degli importi per millesimi nella rispettiva categoria di spesa?”]

controllo-conti-condominioIl consuntivo è comprensibile a tutti solo se per ogni categoria di spesa viene effettuato il riparto millesimale per ogni condomino (ad esempio: Sig. Rossi M., pulizia scale, 48 millesimi scala, pari a 216 euro su 4.500 di spesa annua Millesimi per riscaldamento 56 pari a 1.200 euro su ecc..).

Ogni categoria di spesa va ripartita per la corrispondente tabella millesimale. In questo documento di attribuzione dei costi si può valutare la correttezza del criterio di riparto adottato.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, per ogni spesa è facile individuare la relativa ripartizione con la corrispondente tabella millesimale.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, vi è una ripartizione millesimale unica per tutte le tipologie di spesa.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, vi è solo il totale di ripartizione. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non è fornito  il dettaglio di ripartizione delle spese per categoria” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”08. RIPARTO CONSUNTIVO: C’è il prospetto delle quote dovute da ciascun condomino con la specificazione di quelle versate e del conguaglio?”]

condominio-sos-casaL’allineamento dei dati è un fattore centrale della contabilità ordinata di qualunque attività, purtroppo questa non sempre è presente nella contabilità condominiale.

Il registro della situazione di cassa con annotazione di entrate e uscite e del conto corrente intestato al condominio deve sempre esser tenuta aggiornata dall’Amministratore è riportata a fine esercizio (al 31 dicembre anche se l’esercizio condominiale è “a cavallo” dell’anno (cioè ad es. da maggio ad aprile).

La tenuta del registro di cassa e dei conti bancari (non si deve esibire solo l’estratto conto bancario a cui mancano parecchi informazioni utili alla trasparenza dei conti)

Grazie all’informatica, già oggi quasi tutti i consuntivi condominiali seguono o dovrebbero seguire questo criterio.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, per ogni spesa o categoria di spesa è correttamente ripartita e giustificata in modo esauriente.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, è però è solo riassuntivo e con poche informazioni.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, ogni condomino riceve solo il suo prospetto. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, ogni condomino riceve quanto deve pagare senza un prospetto generale di dettaglio.” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”09. RELAZIONE DI GESTIONE:  L’amministratore ha allegato al rendiconto condominiale la relazione dettagliata sulla gestione?”]

come-si-controllano-i-conti-del-condominioLa relazione sulla gestione del condominio è un documento utilissimo, ma non tutti gli Amministratori lo redigono.

Deve commentare i dati più importanti spiegando anche le anomalie rispetto all’andamento ordinario (ad esempio i lavori imprevisti e necessari capitati nel corso dell’anno,sinistri e danni subiti, consulenze ecc..).

Inoltre, deve dare notizie sulle eventuali controversie giudiziarie in corso verso terzi o verso i condomini, col personale dipendente e coi fornitori, oltre che sui beni mobili e immobili (stato di conservazione delle attrezzature e degli impianti, uso e stato manutentivo e locativo) stato delle coperture assicurative ecc.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, è fornita una relazione dettagliata ed esauriente.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, però la relazione è scarna e con pochi dettagli” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, l’amministratore ha però dettagliato tutto in assemblea. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non è stato fornito alcun chiarimento su quanto capitato nel corso dell’anno” value=”0.1″]

[QUIZ-QUESTION text=”10. FATTURE E RICEVUTE: Sono riportate le situazioni di cassa e banca al 31 dicembre o a fine esercizio, con annotate entrate,e uscite e saldo per entrambe?”]

controllo-spese-condominioFondamentale per la trasparenza contabile del condominio è la possibilità reale di prendere visionare e fare copia, non solo una volta all’anno, di tutte le fatture e ricevute, potendo contare su orari fissi in cui gli uffici dell’amministratore sono a disposizione dei condomini per queste verifiche (e per fornire spiegazioni sulla lettura dei dati).

La possibilità di visionare i documenti solo durante l’assemblea chiamata ad approvare il rendiconto non è sufficiente a garantire un reale controllo sulla gestione. Solo se si ha la possibilità di estrarne copia di tutti i documenti contabili per esaminarli con calma a tavolino si può realmente avere una visione dello stato dei conti.

[QUIZ-ANSWER text=”A. Si, l’Amministratore rende possibile visionare tutti i documenti contabili avendoli messi online.” value=”1″]

[QUIZ-ANSWER text=”B. Si, è però molto difficoltoso avere copia dei documenti e non sempre sono forniti tutti.” value=”0.5″]

[QUIZ-ANSWER text=”C. No, a richiesta è fornita la singola fattura. ” value=”0.25″]

[QUIZ-ANSWER text=”D. No, non sono forniti i giustificativi di spesa” value=”0.1″]

[QUIZ-END]