CREPE MURI:Monitoraggio fessure e crepe sui muri

CREPE MURI: Perché monitorare le fessure e crepe sui muri

Il controllo delle fessure e delle crepe sui muri è necessario per accertare la stabilità delle struttura dell’edificio ed eventualmente decidere la progettazione del tipo di consolidamento necessario questo perché non tutte le crepe sui muri sono pericolose, ma nessuna va sottovalutata.

Fessure crepe sui muri pericoloseMediante il monitoraggio delle crepe sui muri , sulle travi e pilastri, è possibile in particolare determinare se occorrono interventi di consolidamento delle fondazioni o se è necessario intervenire direttamente sulle murature con crepe oppure o su altri elementi strutturali, focalizzando dunque gli interventi sulle reali cause del dissesto strutturale dell’edificio, con un evidenti e notevoli risparmi sulle spese necessarie per il consolidamento dell’edificio lesionato.

CREPE SUI MURI QUANDO PREOCCUPARSI

Le lesioni strutturali si manifestano con fessure sulle pareti o con la presenza prolungata di crepe sui muri attive, in una struttura in cemento armato, in una soletta, in un pilastro, in un pavimento ecc.. queste lesioni strutturali non devono mai essere sottovalutata in quanto solitamente sono solo la manifestazione sintomatica di problemi più ampi della struttura che in taluni casi possono essere un chiaro avvertimento che se non opportunamente valutato possono mettere a rischio l’incolumità delle persone.

Per tranquillizzare va subito detto che non tutte le fessure o crepe visibili sono da considerarsi gravi, tuttavia ogni valutazione in merito va fatta solo da personale esperto in strutture (in genere occorre un ingegnere strutturista) per non sottovalutare il problema o per non preoccuparsi eccessivamente.

CONTROLLO E MONITORAGGIO DELLE CREPE

Lo scopo principale del monitoraggio delle fessure è quello di favorire l’interpretazione delle cause che le hanno provocate per prospettare i possibili rimedi.

Il controllo e monitoraggio dell’evoluzione nel tempo delle dinamiche delle crepe monitorate in termini di andamento della loro ampiezza permette di valutare le cause che le hanno generate e se la struttura lesionata possiede ancora i requisiti fondamentali che la rendono stabile e sicura oppure se al contrario sono ipotizzabili pericoli di crolli e risultano necessari interventi di puntellamento provvisorio e/o di consolidamento strutturale.

LE FESSURE ATTIVE E L’IMPORTANZA DEL MONITORAGGIO DELLE CREPE

Con il monitoraggio di alta precisione con fessurimetri degli spostamenti dei lembi delle fessure (si rilevano spostamenti con la precisione del centesimo di millimetro) è possibile decidere se è necessario intervenire con consolidamenti strutturali di fondazioni e muri o se basta solamente tamponare le murature con le crepe.

Fessure-crepe-sui-muriIn base alla valutazione del tipo di cedimenti che hanno provocato le crepe e dopo la verifica se questi siano ancora attivi e se le strutture non siano ancora completamente assestate è possibile determinare in modo mirato il tipo di intervento da mettere in atto ottimizzando i costi d’intervento.

Monitorare le crepe sui muri o su altre strutture è dunque molto importante per capire la dinamica fessurativa dell’edificio ed evitare inutili e costose spese per le opere di consolidamento delle fondazioni o delle altre strutture portanti tra cui si ricordano le tecniche con micropali, le iniezioni ad alta pressione di resine, la trivellati pali, i rinforzi con fibre di carbonio ecc..

Monitorare le crepe sui muri consente dunque di ricostruire il quadro fessurativo dell’edificio e decidere i migliori interventi da mettere in atto.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.